Calabria judaica - Sud ebraico

Calabria judaica ~ Sud ebraico
Storia, cultura e attualità ebraiche in Calabria
con uno sguardo al futuro e a tutto il Meridione

Secondo una leggenda, che attesta l'antica frequentazione orientale della nostra regione, Reggio fu fondata da Aschenez, pronipote di Noé.
La sinagoga del IV secolo, ricca di mosaici, di Bova Marina, è la più antica in Occidente dopo quella di Ostia Antica; a Reggio fu stampata la prima opera in ebraico con indicazione di data, il commento di Rashì alla Torah; Chayim Vital haQalavrezì, il calabrese, fu grande studioso di kabbalah, noto anche con l'acronimo Rachu.
Nel Medioevo moltissimi furono gli ebrei che si stabilirono in Calabria, aumentando fino alla cacciata all'inizio del XVI secolo; tornarono per pochi anni, richiamati dagli abitanti oppressi dai banchieri cristiani, ma furono definitivamente cacciati nel 1541, evento che non fu estraneo alla decadenza economica della Calabria, in particolare nel settore legato alla lavorazione della seta.
Dopo l’espulsione definitiva, gli ebrei (ufficialmente) sparirono, e tornarono temporaneamente nella triste circostanza dell’internamento a Ferramonti; oggi non vi sono che isolate presenze, ma d'estate la Riviera dei Cedri si riempie di rabbini che vengono a raccogliere i frutti per la celebrazione di Sukkot (la festa delle Capanne).
Questo blog è dedito in primo luogo allo studio della storia e della cultura ebraica in Calabria; a
ttraverso questo studio vuole concorrere, nei suoi limiti, alla rinascita dell'ebraismo calabrese; solidale con l'unica democrazia del Medio Oriente si propone come ponte di conoscenza e amicizia tra la nostra terra e Israele.

IN PRIMO PIANO: eventi e appuntamenti


24 gennaio, Reggio; Mostra 24 gennaio-12 febbraio: Giorno della memoria al MaRC

24-29 gennaio, Ferramonti di Tarsia: Celebrazione del giorno della memoria

24, 27 e 29 gennaio, Castrovillari; Mostra 24 gennaio - 2 febbraio; 28 gennaio, Morano: Per il giorno della memoria


25 gennaio, Vadue di Carolei (CS): "Vedere l'Altro, vedere la Shoah"

25-27 gennaio, Catanzaro Lido e varie località della provincia: Iniziative dell'Anpi provinciale


1° febbraio, Roma: Il viaggio del Pentcho

24.11.2016 - 10.3.2017, Napoli: Progetto Wajda

c

c

martedì 24 gennaio 2017

Ferramonti 2017: Giorno della memoria

Dal sito del Comune di Tarsia
dedicato al campo di concentramento di Ferramonti

24 gennaio
Ore 9.30, Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze
Quando Hitler rubò il coniglio rosa, recital a cura della Scuola primaria di San Lorenzo del Vallo. Testimonianze e proiezioni di filmati.

25 gennaio
Ore 9.30, Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze
IRSEM (Istituto di ricerca scienze esistenziali e maieutiche) presenta Sul filo della cultura… per non perdere la memoria a cura di Senior Italia Calabria
Ore 11.00, Celebrazione religiosa presso la chiesa SS. Pietro e Paolo di Tarsia presieduta da S.E. Rev. Mons. Giuseppe Satriano, Arcivescovo di Rossano-Cariati, e Don Natale Caruso, Parroco di Tarsia

26 gennaio
Ore 9.30, Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze
Teaser e presentazione del film La croce a stella del regista Salvatore Lo Piano
Roberto Ameruso, Sindaco di Tarsia
Roberto Cannizzaro, Consigliere Delegato Cultura Comune di Tarsia
Nicola Irto, Presidente del Consiglio Regionale della Regione Calabria
Franco Sergio, Consigliere Regione Calabria
Cinzia Robbiano, Bibliotecaria
Francesco Filareto, Scrittore
Yolanda Bentham, Figlia di David Ropschitz, internato a Ferramonti 1940-1943
Dina Smadar, Ex internata
Moderatore: Fiorenza Gonzales, Giornalista

27 gennaio
Ore 9.30, Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia
Celebrazione religiosa e deposizione corona al monumento dedicato agli internati di Ferramonti
Don Natale Caruso, Parroco di Tarsia
Interventi:
Roberto Ameruso, Sindaco di Tarsia
S.E. Dott. Gianfranco Tomao, Prefetto

Consegna delle medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager
On. Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria
Roque Pugliese, Consigliere della Comunità Ebraica di Napoli e Referente per la Calabria
Graziano Di Natale, Presidente f.f. Provincia di Cosenza
Cinzia Robbiano, Bibliotecaria
Messaggi di saluto:
Lydia Shapirer, Presidente della Comunità Ebraica di Napoli
Silvio Wolf, figlio di Mojzesz Aron Wolf, internato a Ferramonti dal luglio del 1940 all’aprile del 1942

Ore 11.30
Mnemosine: La Memoria e il dono di sé delle donne nella Shoah a cura di IRSEM
Luciana Costa, Presidente IRSEM
Giuseppe Noia, Primario Policlinico “A. Gemelli” - Roma
Moderatore:
Annamaria Terremoto, Giornalista RAI
Intermezzi musicali a cura del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano

Ore 16.00 - Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze
Concerto a cura del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano - Spazio della memoria musicale Kurt Sonnenfeld: Vienna, Ferramonti, Milano

28 gennaio
ore 9.30 - Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze
Iniziativa #ioricordo - Artisti riuniti per Ferramonti
Interventi:
Roberto Ameruso, Sindaco di Tarsia
Roberto Cannizzaro, Consigliere Delegato Cultura Comune di Tarsia
Maria Pia D’Andrea, Dirigente Istituto Comprensivo Torano-Lattarico
Ore 10.00, Proiezione del Cortometraggio NUMB3RS
Esecuzione del brano Goodbye da parte del chitarrista Massimo Garritano
Maratona di lettura di testi tratti dal libro del prof. Mario Rende e dal diario di prigionia del maestro Gustavo Milicchio
Esecuzione del brano “La vita è bella” di N. Piovani da parte dell’orchestra dell’Istituto Comprensivo Torano Lattarico

ore 15:30 - salone Conferenze
Giornata di studio a cura dell’Associazione Kiwanis Club Cosenza
Relatore: ing. Andrea Campolongo

29 gennaio
ore 9.30 - Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia - Sala conferenze

Convegno La Memoria a cura della UNPLI Provinciale Cosenza

Nessun commento: